Per leggere il contenuto della pagina premi adesso premi adesso. Per conoscere la tua posizione all'interno del sito premi adesso. Per leggere i "Canali d'accesso" premi adesso. Per tornare alla "Home Page" premi adesso.
Canali d'accesso. Per tornare alla "Home Page" premi adesso. Per accedere alla Sezione "il Comune" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Come fare per" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Info Città" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Il Territorio" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Albo Pretorio" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Modulistica" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Amministrazione trasparente" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Bandi & Concorsi" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Eventi e manifestazioni" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Galleria fotografica" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Elenco Siti tematici" premi adesso. Per accedere alla Sezione "Newsletter" premi adesso. Menu Canali d'accesso terminato.
Per leggere le "News" premi adesso. Per consultare la "Dichiarazione d'accessibilità" premi adesso. Per consultare la "Mappa del sito" premi adesso. Per rileggere i "Canali d'accesso" premi adesso. Per rileggere gli altri contenuti della "Home Page" premi adesso. Per utilizzare la "versione solo testo" premi adesso.
Canali d'accesso
Home
Il Comune
Come fare per
Info Città
Il Territorio
Albo Pretorio
Modulistica
Amministrazione trasparente
Bandi & Concorsi
Eventi e manifestazioni
Elenco Siti tematici
Galleria fotografica
Newsletter
 
Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news
News

Comunicazioni

ORIO LITTA DICE ADDIO ALL'INCROCIO KILLER: PARTITI I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA ROTONDA

Dall'articolo de "Il Cittadino" di mercoledì 22 febbraio 2012:

Addio all’incrocio killer all’ingresso del paese: sono partiti infatti i lavori per la realizzazione della nuova rotonda di Orio Litta tra la ex statale 234 e la provinciale 206. E per la tanto attesa infrastruttura stavolta è davvero quella buona: la trivella ieri al lavoro per i preliminari lavori di bonifica bellica è stata il segnale oggettivo che ha dato finalmente concretezza ad un’opera che gli abitanti della borgata attendono da oltre vent’anni e che il cronogramma lavori prevede terminata per settembre 2012.

«È un sogno che finalmente si realizza - dichiarava ieri in proposito il sindaco di Orio Pierluigi Cappelletti -. Chi vuol bene al nostro paese oggi non può che essere contento. Questa rotatoria, infatti, metterà in sicurezza un tratto stradale ogni giorno percorso da un traffico che stima punte di 15 mila veicoli».
L’avvio vero e proprio dei lavori per la nuova rotatoria è previsto per il primo marzo, nella giornata di ieri come detto sono iniziate le fasi preparatorie al cantiere, con la trivella in azione per i carotaggi necessari ad effettuare le operazioni di rito della bonifica bellica.

L’opera è in capo alla Provincia, a dicembre a vincere l’appalto per la rotatoria di Orio era stata l’impresa “Strade e Servizi” che ha sede legale a Milano, capace di sconfiggere la quindicina di ditte partecipanti alla gara con un ribasso del 22.88 per cento sull’importo a base d’asta di poco superiore ai 932mila euro.Di certo, l’opera nel suo complesso movimenta un budget decisamente più alto, quantificato ad un milione e 500mila euro (di cui un milione e 200mila euro trasferiti dalla Regione alla Provincia e 300mila euro investiti invece dall’amministrazione comunale di Orio).
La cifra “maxi” non deve stupire: quel che si è avviato ad Orio è un vero e proprio intervento di riqualificazione ambientale di tutto il tratto di ingresso al piccolo paese della Bassa. Sono infatti diversi gli accorgimenti tecnici che dovranno migliorare l’impatto della zona dove si collocherà la nuova rotatoria: il progetto prevede nuove piantumazioni, delle oasi di verde, due piazzole di sosta per gli automezzi di linea, la sistemazione dell’area antistante la trattoria all’ingresso del paese e la razionalizzazione degli accessi al paese.
Non è poi preclusa anche la possibilità futura di realizzare pure un sottopasso per il superamento della ferrovia. Il tutto, per una rotonda che prevede un raggio interno di 15 metri, corona giratoria di 8 metri e isola sormontabile di un metro e mezzo.

«La rotonda di Orio Litta in effetti era un impegno preso con il territorio della Bassa - questo il commento dell’assessore di palazzo San Cristoforo, sede della Provincia di Lodi, Nancy Capezzera -. Adesso avanti tutta con i lavori, per sistemare una buona volta uno dei punti più “caldi” della viabilità lodigiana».

Per rileggere il contenuto della pagina premi adesso. Per leggere i "Canali d'accesso" premi adesso. Per conoscere la tua posizione all'interno del sito premi adesso. Per tornare alla "Home Page" premi adesso.